Le mie top 5. Canzoni "ecologiche"

La musica salverà il mondo? Canzoni "green" La mia top 5. Da Celentano ai Led Zeppelin

Forse la musica non salverà il mondo ma una canzone a volte ha la forza di farci riflettere per qualche minuto. Alcune parlano per ricordi, altre per immagini, altre per esperienze vissute. Questa è una mia personale top 5 di canzoni che con la semplicità arrivano in qualche modo al dunque. L'ecologia "ambientale" non può certo prescindere da quella "mentale" e a volte una canzone può magari servirci a ripulire qualche scoria o a farci riprovare per un attimo "antiche sensazioni" e riportarci a un punto zero. Un punto di ripartenza.

Forse scontata e col tempo inflazionata. Per me resta il "manifesto ecologico" italiano per eccellenza.
Adriano Celentano - Il ragazzo della via Gluck


Quel "nothing's gonna change my world" che canta Lennon ti entra subito in testa. E per un attimo ci credi anche tu
The Beatles - Across the universe

L'atmosfera riporta subito alla fragilità. Quella umana e quella della natura. Non è propriamente una canzone "ecologica" ma indirettamente lo è forse ancora più delle altre.
The Band - Whispering Pines

Un Guccini che pensa all'olocausto nucleare offre questa canzone ai Nomadi. Le foreste di abeti che ricrescono fanno pensare alla Chernobyl di oggi. Ci ha visto lungo.
Nomadi - Noi non ci saremo

Uno scarto dal bucolico Led Zeppelin III. Finito poi sul monumentale Physycal Graffiti. "Can the people hear what the little fish are sayin". Secondo me ai tempi Plant i pesci li sentiva davvero. Ad ogni modo, immagini che fanno star bene.
Led Zeppelin - Down by the seaside




Share/Save/Bookmark

Ultimi post

All Blog Press